CAP Trophy

Cap Trophy 2015

Metti un fuoristrada, metti un pilota ed un navigatore, metti un pc con scocca rinforzata, dotato di un sofisticato software di mappatura, metti anche una macchina fotografica e ben 50 waypoints da scovare ed ecco qua: la più appassionante caccia al tesoro può avere inizio!

Stiamo parlando del CAP Trophy, una disciplina fuoristradistica che si rifà ai vecchi tempi di questo avvincente sport.

Il regolamento è molto semplice: gli equipaggi, composti da pilota e navigatore, devono trovare il maggior numero di waypoints precedentemente disposti dall’organizzazione all’interno di un determinato territorio.

I partecipanti possono attrezzarsi con ogni mezzo utile a favorire la loro capacità di orientamento, l’organizzazione fornisce loro un roadbook su cui sono indicate le coordinate dei punti da raggiungere. Ogni waypoint è corredato da una domanda, risolvibile solo nel momento del ritrovamento, raggiunto il luogo indicato, l’equipaggio è tenuto a scattare una fotografia che deve mostrare chiaramente il proprio automezzo e la risposta alla relativa domanda, tutto ciò come dimostrazione dell’aver raggiunto il punto indicato sulla tabella di marcia.

Per il secondo anno consecutivo, ieri, a San Benedetto del Tronto, alla presenza del Responsabile Nazionale CAP Fausto FEOLI e del Delegato F.I.F. per le regioni Marche ed Umbria Vinicio PIERANTOGNETTI in collaborazione con il No Limits 4×4 Off Road Club, si è svolta la finale del Cap Trophy 2015.

_MG_1469

Con partenza alle ore 9 dal Bar Big di Porto d’Ascoli, i 9 equipaggi finalisti si sono sfidati alla ricerca dei 50 waypoint sparpagliati nei territori di Cupra Marittima, Acquaviva Picena, Grottammare, San Benedetto del Tronto, Monteprandone e Ripatransone.

Il percorso preparato ad hoc dal Club No Limits è risultato fin da subito affascinante e spettacolare e tra colline e mare, fiumi e boschi non è mancata l’assistenza della nostra associazione nei punti più difficoltosi per le auto meno preparate ad affrontare le insidie del tracciato fuoristradistico.

_MG_1511

Il time out è stato fissato per le ore 16 presso il ristorante Le Terrazze di Grottammare dove si è svolta la premiazione e successiva cena di congedo con tutti partecipanti.

Al terzo posto si è classificato l’equipaggio Simoncini – Gnagni
Al secondo posto l’equipaggio Locatelli – Locatelli
Al primo posto l’equipaggio Russo – Belmare

IMG_1562

Grande l’entusiasmo di tutti i partecipanti anche per aver avuto la possibilità di concludere la finalissima del Cap Trophy 2015 sui nostri splendidi territori.

Da parte nostra ringraziamo la F.I.F. per averci dato fiducia ancora una volta e per averci permesso di mostrare la bellezza dei nostri percorsi, il responsabile Nazionale CAP Trophy Fausto Feoli, ritenuto dal nostro Presidente una persona altamente qualificata per la gestione e lo sviluppo di questa disciplina fuoristradistica, il delegato F.I.F. Marche/Umbria Vinicio Pierantognetti, tutti i partecipanti alla gara, l’hotel ristorante Le Terrazze e tutti i membri del Club No Limits che hanno contribuito alla realizzazione del CAP Trophy 2015.

Noi ci auguriamo di poter ospitare anche la finale del prossimo anno anticipandovi una nuova location: la splendida cornice dei Monti Sibillini.

Alcune immagini della giornata sono disponibili sul nostro foto-sito, per vederle cliccare QUI

Previous post

VANTAGGI CONVENZIONI ASSICURATIVE R.C.A. FIF & AXA

Next post

APERTURA PREISCRIZIONI PALMIANO EXPLORER

Bismilla

Bismilla