Palmiano Explorer NewsRaduni

Resoconto Palmiano Explorer 2015

È il momento di tirare le somme riguardo il nostro straordinario raduno che quest’anno più degli altri anni merita di essere ricordato, a partire dai 27 equipaggi in più a cui, in via del tutto eccezionale, abbiamo dato la possibilità di iscriversi . 67 quindi i partecipanti che, road Book alla mano, sono partiti domenica 31 da Palmiano carichi di grinta alla volta del fosso. Vincente l’idea del direttivo del Club No Limits che ha scelto di suddividere gli equipaggi in due partenze distanziate con lo scopo di garantire il percorso 100% Hard del Palmiano Explorer libero da intoppi. Con l’arrivo della prima trance dei partecipanti, a metà del pomeriggio di sabato, si è dato il via al giro panoramico, una passeggiata piuttosto tranquilla organizzata con lo scopo di stare insieme e far conoscere le bellezze dei nostri meravigliosi boschi, un itinerario quindi completamente diverso da quello effettivo del Palmiano Explorer che, nonostante le caratteristiche soft, ha accolto la critica positiva di tutti. Bellissima la cena di sabato che ha raccolto ben 109 persone sulle 80 prenotate presso il Ristorante La Diga di Croce di Casale, ormai nostro ritrovo per eccellenza, e competente e professionale tutto il personale del locale che è riuscito egregiamente a gestire l’imprevisto garantendoci un ottimo ed economico menu. Domenica 31 alle ore 8, non appena la base radio ha ottenuto conferma dell’avvenuto posizionamento di tutti i soci del Club nelle sette postazioni di assistenza si è dato il via alla sedicesima edizione del Palmiano Explorer. Grande dispiegamento di uomini e mezzi d’opera, come trattori ed escavatori, per garantire la massima sicurezza e agibilità continua di tutto il tracciato e vasto dispiegamento di fornacelle e attrezzature da campeggio con le quali, come ogni anno, ogni postazione si è battuta a colpi di maialetti e agnelli alla brace, costatelle e arrosticini, aperitiverie varie cucinate ed offerte agli equipaggi per tutta la durata della manifestazione. Eccellente come sempre il cibo a partire dall’ormai rinomato Fosso Nuovo fortunatamente dotato di un cuoco doc! e poi Le Buche da dove ci è giunta documentazione fotografica riguardo alla tecnica di cottura della braciola, dal Twist abbiamo ricevuto testimonianze riguardo timballi casarecci, dolci e una speciale Genziana, ben fornite anche tutte le altre postazioni. Una ventina in totale gli equipaggi che si sono ritirati per rotture o abbandono voluto ma nonostante tutto l’evento si è concluso in serenità e divertimento, complici anche le piogge copiose dei giorni precedenti che hanno garantito un terreno umido e fangoso e splendide giornate estive nei due giorni interessati al raduno. Primi a concludere il Road A, gli equipaggi Lamura/Lando, Guidoni/Moccia riconosciuti come i più coraggiosi con l’attestato Only the brave. WP_20150531_015 Primi invece per il Road B gli equipaggi del Club 2 Monti a cui abbiamo riconosciuto ben due attestati: quello del DEVOTIONAL CLUB per il gruppo più numeroso composto da 12 equipaggi e il PARMIANO NUN TE TEMO poiché a seguito di una rottura avvenuta durante la giornata di sabato, il temerario Presidente Tortolani, costretto a ripartire per Ancona intorno alla mezzanotte per aggiustare il mezzo, è riuscito comunque a prendere parte al Raduno. WP_20150531_020   Il riconoscimento Fast&Furious è stato assegnato agli equipaggi capitanati da Delli Castelli e Sermoneta primi a dover abbandonare il Palmiano Explorer per rottura di uno dei due mezzi. WP_20150531_003 Il Far From Palmiano è stato assegnato all’unanimità a Fabrizio del Grosso, preferibilmente detto il Compare, che per prendere parte all’evento è appositamente tornato dalla Cina dove lavora. WP_20150531_039 Il King of the Ditches, attestato sponsorizzato da Ramingo4x4 abbinato ad un compressore, è stato assegnato a Ivan Brandimarte che con il suo proto ha affrontato al meglio la nuova variante estrema Picchioduro aperta soltanto ai mezzi con roll bar e cinture a quattro punti. Doveroso speficare che Ivan ha espressamente richiesto di rimettere in palio il premio a lui destinato dimostrando ancora una volta il suo buon cuore. WP_20150531_034 Per concludere in bellezza i due giorni in off road ci si è riuniti nuovamente presso il Ristorante la Diga dove, durante la cena in amicizia e allegria, si è svolta l’estrazione gratuita con i premi omaggio di Ramingo 4×4. Il Kit Riparagomme è stato assegnato all’equipaggio di Cognini Simone, WP_20150531_046 Il volante sportivo al gruppo del Club Gubbio 4×4, purtroppo non presenti alla cena ma a cui verrà spedito nei prossimi giorni. Damiano Greggi si è aggiudicato il compressore WP_20150531_050 ed infine la Barra Led è andata all’equipaggio D’Aquino. WP_20150531_056 E’ doveroso ringraziare quanti hanno partecipato ed hanno garantito la riuscita della sedicesima edizione del Palmiano Explorer. Il Comune di Palmiano, suo Sindaco e Vicesindaco, i proprietari terrieri che ci offrono ogni anno la possibilità di articolare il nostro raduno nei loro possedimenti, i trattoristi che coi loro mezzi d’opera ci aiutano nelle postazioni di assistenza, Giorgio e Marcella proprietari dell’Albergo Ristorante La Diga con le loro cameriere che ci ospitano e sfamano a suon di prelibatezze, i nostri sponsor Off4 di Romano Girardi e Ramingo 4×4, Vinicio Pierantognetti delegato regionale FIF che è stato nostro ospite per tutta la durata della manifestazione, i soci del No Limits 4×4 Off Road Club, il Presidente Luigi Chiappini con il direttivo e infine il ringraziamento più caloroso a tutti gli equipaggi che hanno partecipato ed hanno fatto sì che il Palmiano Explorer si rivelasse ancora una volta il raduno più affascinante ed entusiasmante d’Italia. Arrivederci a Settembre con il Riviera Explorer! Testo e foto articolo: Lilla B. Foto Galleria: Gaia Liodori

 

Previous post

ORARI PALMIANO EXPLORER 2015

Next post

Alla scoperta dei Monti della Laga. 22/23 Agosto. Itinerari e informazioni.

Bismilla

Bismilla